Luci contro le mafie

Più di cinquecento fiaccole contro il crimine hanno sfilato a Cesano Boscone lo scorso 22 luglio, per dire no alle mafie ed alla ‘Nndrangheta e dire sì alla legalità. Emblematico il percorso: da un quartiere dove lo Stato ha sequestrato una casa ai boss mafiosi e che il Comune ha destinato ad utilità sociali fino alla Sala Trasparenza, nel centro storico, dove un’area anch’essa confiscata ai mafiosi è stata destinata a parcheggio pubblico. L’iniziativa del Partito Democratico milanese, alla quale hanno aderito anche i circoli della nostra zona con una numerosa presenza del PD di Cornaredo, si è sviluppata in un lungo corteo con slogan e ed applausi della gente ai balconi. “Una riconciliazione con la democrazia, un soffio di speranza” – ha detto Mary Vono, segretaria del circolo PD di Cornaredo – “È la risposta dei cittadini onesti al sistema di corruzione che ha permeato anche le istituzioni, con un pericoloso connubio tra potere e scambio di voti, favori, tolleranza e connivenza criminale”. “Le istituzioni devono essere rigorose nel rispetto delle regole e trasparenti, perseguire esclusivamente il bene comune” – prosegue Vono – “Sono preoccupata quando vedo restringersi le possibilità di partecipazione, di controllo e verifica dell’attività amministrativa da parte dei cittadini, o quando si cerca di ridurre a formalità il confronto negli organismi democratici quali il Consiglio comunale. La politica non deve limitarsi a vantare, sui giornali, come propri i successi contro i delinquenti, ma deve aiutare le forze dell’ordine e gli organi giudiziari, ai quali va l’esclusivo merito dei risultati conseguiti, mettendoci la faccia nell’impedire infiltrazioni e ricatti ed affermare comportamenti etici e virtuosi.” “Bisogna favorire e sviluppare la capacità d’indagine e di perseguimento dei reati con più mezzi e più risorse. Per questo non vanno bene le scelte economiche nazionali né la Legge sulle intercettazioni. Così come bisogna far sì che il Comune (l’Amministrazione pubblica) sia una campana di vetro perché il malaffare si cela nell’ombra, nel silenzio, nella scarsa informazione e prospera nell’avidità, nell’egoismo, nell’omertà” .

This entry was posted in appuntamenti, legalità and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *