Consiglio comunale 8 maggio 2014

Ancora una volta il compito di documentare il termine dell’esercizio finanziario è affidato al solo Ass. al Bilancio, il quale giustamente può documentare in merito ai risultati in termini finanziari, ma dell’esercizio che si è concluso sono importanti anche i risultati in merito ai programmi previsti nel bilancio di previsione e i risultati raggiunti o non raggiunti.

E’ a mio avviso un aspetto importante ed invece ci si sofferma solo sui conti che per definizione  sono a posto, ma manca l’aspetto politico che è parimenti importante. Non si effettua la verifica dell’operato in sede di bilancio di previsione, non lo si effettua in sede di verifica dello stato di attuazione a settembre e non lo si fa neppure al momento della deliberazione del rendiconto!

Negli altri anni commentavamo i vari capitoli del rendiconto : il  conto del bilancio , il conto economico e il conto patrimoniale questa sera per ovvi motivi, la giunta in carico sta concludendo il suo mandato, ci limiteremo ad alcuni aspetti.

L’avanzo di amministrazione.

Come diceva l’assessore in commissione non esiste più! O meglio esiste,ma  secondo le regole della nuova contabilità finanziaria l’80% dell’avanzo viene impegnato per l’accantonamento al fondo svalutazione crediti!! Creato per i crediti di dubbia e difficile esigibilità accertati nell’esercizio.

E si individuano 4 tipologie di entrate : locazione, sanzioni dal codice della strada,ristorazione scolastica, tassa rifiuti.

Ma ci si chiede, cosa non è stato fatto per migliorare la percentuale dell’incassato e quindi ridurre la quota dell’avanzo destinata al fondo svalutazione crediti? O cosa si è immaginato di fare in questa direzione?

Un altro aspetto importante sono i trasferimenti in conto capitale. Nel 2013 si è registrato una riduzione pesante dei proventi per i permessi a costruire , ma una quota consistente è stata destinata al finanziamento di spese correnti. Quindi invece di agire per ridurre le spese si destinano ancora una volta il ricavato dagli oneri a coprire i costi per l’attività corrente.

C’è poi un peggioramento anche del conto economico come evidenziano i revisori: Il risultato di esercizio peggiora sensibilmente rispetto all’anno precedente, in massima parte per il venir meno dei proventi straordinari delle precedenti gestioni. Alla fine è un bel testimone che viene passato a chi verrà dopo il 25 maggio.

Sono poi state presentate interpellanze importanti a cui l’amministrazione ha risposto in modo lacunoso non comprendendo l’importanza del contenuto.

Interpellanze presentate :

  • Proposta per istituire l’albo delle aziende specializzate per lo smaltimento dell’amianto;
  • Proposta per informare in merito al gas radon;
  • Informazioni in merito al supporto alla protezione civile dopo il furto subito.
This entry was posted in gruppo consiliare. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *