CONGRESSO PD CORNAREDO – Domenica 18 novembre, h. 8-20, Sala Mostre Palazzo La Filanda

Dopo il Forum per l’Italia, che si è tenuto a Milano il 27 e 28 ottobre scorsi, entra nel vivo la fase congressuale che porterà a rinnovare gli organismi dirigenti del Partito Democratico a livello comunale, metropolitano e regionale. Un appuntamento fondamentale per ripartire, in vista delle prossime elezioni europee e amministrative del maggio 2019, che nel nostro caso porteranno anche all’elezione per il sindaco e il consiglio comunale.

Il congresso è fissato per il giorno DOMENICA 18 NOVEMBRE dalle 8 alle 20 presso la Sala Mostre del Palazzo La Filanda (Piazza Libertà). In quell’occasione eleggeremo:

  • Il segretario e il coordinamento del circolo del PD di Cornaredo e San Pietro all’Olmo. Possono votare tutti gli iscritti al 6 novembre 2018, e qualunque iscritto può presentare la propria candidatura come segretario di circolo il giorno stesso del congresso. Per informazioni più dettagliate rimandiamo al regolamento congressuale;

  • Il segretario del PD di Milano Metropolitana. Anche in questo caso possono votare tutti gli iscritti al 6 novembre 2018. I candidati sono Silvia Roggiani, Davide Skenderi e Ugo Vecchiarelli. Qui per conoscerli meglio;

  • Il segretario del PD Lombardia. Si vota in primarie aperte, e possono votare tutti i cittadini maggiori di 18 anni anche non iscritti al PD. I candidati sono Vinicio Peluffo ed Eugenio Comincini.

Ci teniamo a sottolineare l’importanza di questo passaggio. Siamo davanti a un momento cardine per l’Unione Europea, forse le elezioni più importanti dalla sua fondazione, e in tutta Europa si fanno strada forze che vogliono minare alle basi il processo di integrazione che si è sviluppato nel nostro continente e che si è tradotto in mezzo secolo di pace e stabilità. Le sparate irresponsabili del governo Conte e le uscite filorusse di Lega e M5S sono sotto gli occhi di tutti; noi siamo convintamente dall’altra parte. Non vogliamo però minimizzare le difficoltà e il disagio dei cittadini, che si è manifestato chiaramente col voto del 4 marzo scorso.

Per ripartire serve il contributo di tutti: non solo per il partito, ma attraverso il partito per Cornaredo, per l’Italia, per l’Europa.

This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *