Comunicato stampa: Bilancio 2012-2014 e PTCP

Nell’agenda degli impegni istituzionali del Comune dovrebbero esserci: l’approvazione del bilancio 2012 e le osservazioni al Piano Territoriale di coordinamento della Provincia che regolerà il futuro del nostro territorio in termini ambientali ed urbanistici nonché viabilistici. Temi che riguardano i bisogni dei cittadini e  la qualità della vita. La Giunta Bassani (Lega-Pdl) invece è in ritardo su tutto poiché o è in ostaggio dei consiglieri leghisti, o è in vacanza, o litiga insultandosi pubblicamente su quotidiani locali e su internet (blog e pagine facebook). I cittadini increduli assistono alla parodia della saga dei Nibelunghi con odi, gelosie e colpi bassi.  E’ un volar di stracci e di misere ambizioni che, in assenza di dignità istituzionale, rischia di rientrare nel solito teatrino di questa maggioranza mal-destra alla quale manca un minimo livello di consapevolezza della propria funzione di governo.

Tutto ciò mentre i problemi delle famiglie, dei lavoratori, delle aziende e dei commercianti aumentano ed eventi drammatici (come il traffico e gli incidenti sulla SS11) richiederebbero un impegno determinato ed equilibrato nella ricerca di soluzioni.

In questo quadro devastante il Partito Democratico prende atto che finalmente il Consiglio comunale si terrà il 23 e 24 luglio (alla buon’ora!) e auspica che in questa sede istituzionale ognuno si assuma, in modo trasparente e pubblico, le proprie responsabilità. Non ci interessano le beghe e men che meno quelle personali. Sono in gioco le condizioni di vita della gente e chi ha a cuore il  futuro di Cornaredo ha l’obbligo di fare tutto il possibile affinché siano date risposte concrete ai problemi.

La politica deve volare alto e rappresentare degnamente i cittadini.  Per questo bisogna approvare tempestivamente un bilancio comunale equo e lungimirante. Così, purtroppo non sarà, poiché Lega e PdL, come avevamo facilmente previsto, dopo aver traccheggiato sul bilancio per 7 mesi con la solita farsa degli emendamenti e l’impassibile faccia di bronzo (o di Lega) dei giovani rampolli consiglieri padani, si sono ricompattati sul niente e  solo per mantenere un effimero potere e remunerate poltrone.

Il Partito Democratico ripresenterà il proprio controbilancio con proposte tendenti ad impedire la svendita del patrimonio comunale e per ridurre l’impatto impositivo sulle famiglie, mantenendo nel contempo la qualità e quantità dei servizi sociali.

Nel contempo continuerà a chiedere una soluzione  per risolvere il problema della Statale 11 poiché chi oggi s’indigna per gli eventi drammatici non ha assunto iniziative risolutive per  questo problema, anzi, ha soggiaciuto supinamente alle direttive della Provincia governata da PdL e Lega che ha cancellato i finanziamenti per Cornaredo già deliberati dalla precedente giunta di centrosinistra.

“Il Partito Democratico non starà a guardare l’inefficienza e la latitanza di Bassani e dei suoi inconcludenti e dannosi assessori” dice Vono Mary – consigliere e segretaria PD Cornaredo - “attiverà tutti i propri canali ed assumerà tutte le iniziative atte a risolvere le questioni. Lo farà con la consapevolezza di costruire il futuro di Cornaredo che avrà inizio con la nuova esperienza amministrativa e sarà realizzato insieme ai cittadini”.

Cornaredo, 17 Luglio 2012

This entry was posted in comunicati, locale and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *