Comunicato: Osservazioni al PTCP

Il Partito Democratico di Cornaredo ha presentato una serie di osservazioni al “Piano territoriale di coordinamento della Provincia”, documento che disegna il futuro dei Comuni, al fine di favorire lo sviluppo dei servizi, la salute dei cittadini e la salvaguardia ambientale del nostro territorio. Per quest’ultimo aspetto il PD ha definito delle linee guida generali di sviluppo, con consumo “zero” del suolo e privilegiando “in primis” il recupero delle aree dismesse a fini occupazionali e per utilizzo pubblico.

Quanto prodotto è stato il frutto di un intenso impegno di diversi gruppi di lavoro sia a livello rhodense, sia del circolo di Cornaredo.

Nello specifico per il nostro Comune abbiamo proposto di inserire nelle “reti ecologiche” il parco di Piazza Libertà e l’area omogenea Villa Dubini/Villa Balossi/area agricola tra S.Pietro e C.na Croce. Con due osservazioni abbiamo chiesto l’apertura autostradale MI-TO oltre che in uscita da Milano anche in entrata verso Torino nonchè la liberalizzazione tariffaria del casello con spostamento della barriera di via Ghisolfa ad Arluno.

Particolare importanza ha l’osservazione relativa alla variante alla Statale 11 poiché chiediamo che l’intervento divenga prioritario nella realizzazione, mentre la Provincia lo ha declassato. Per quanto attiene i servizi il Partito Democratico ha proposto il prolungamento della metropolitana (prevista nel PTCP fino a Settimo m.se) con fermata tra Viale della Repubblica/viaNovara/via S.Michele (circa nell’area dove attualmente c’è il pioppeto). Una scelta questa che consentirebbe la valorizzazione del territorio, un maggior uso del trasporto pubblico, nuovi parcheggi per S.Pietro all’olmo e la sua rigenerazione commerciale.

Le proposte del Partito Democratico sono state illustrate in Consiglio comunale dal Capogruppo Carlo Meregalli il quale le ha motivate in modo argomentato esprimendo, altresì, tutto il suo rammarico per il comportamento della maggioranza e per l’impossibilità del Consiglio comunale di esprimersi in merito, scelta che avrebbe certamente valorizzato e salvaguardato maggiormente gli interessi di Cornaredo.

“Mentre la maggioranza Lega-PdL abdica al suo ruolo di rappresentare Cornaredo, - afferma Mary VONO, Segretaria PD e Consigliere comunale - il Partito Democratico ha assunto l’iniziativa di tutelare il nostro territorio ed i cittadini. E’ grave che le istituzioni comunali (consiglio comunale e giunta) non siano state messe nelle condizioni di esprimere proposte. Non è solo un’occasione persa ma è l’espressione di una irreversibile crisi di rappresentatività che rischia di danneggiare il nostro Comune anche su scelte sovraccomunali. Prendano atto del loro fallimento e pongano i cittadini nelle condizioni di scegliersi un altro governo della città. Il Partito Democratico è pronto ad assumersi,in modo rinnovato, le proprie responsabilità con consapevolezza e programmi rispondenti ai bisogni della città e dei cornaredesi.”

In allegato, le osservazioni al PTCP presentate dal Partito Democratico di Cornaredo:

-Relazione generale al PTCP

-Osservazione relativa allo svincolo autostradale sulla A4 Milano-Torino

-Osservazione relativa al prolungamento della Metropolitana a Cornaredo

- Osservazione relativa alla variante alla SS11

-Osservazione relativa alla rete ecologica in Piazza Libertà

-Osservazione relativa alla rete ecologica presso la Villa Dubini 

- Osservazione relativa al casello sulla A4 Milano-Torino

This entry was posted in ambiente, comunicati, interventi, territorio, viabilità and tagged , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *