Cara la mia festa!

Oltre settantamila euro spesi per una festa che ha lasciato perplessi molti cittadini

Durante l'ultimo Consiglio comunale il Partito Democratico ha presentato un'interrogazione sulla festa di Cornaredo. Nell'interrogazione (che potete leggere integralmente qui) si chiedeva conto all'Amministrazione comunale delle scelte operate nel costruire il programma per la festa di quest'anno, scelte al centro di numerose contestazioni da parte di cittadini e associazioni.

Secondo il capogruppo Pd Meregalli, «è necessario approfondire il significato della festa del paese riscoprendone le motivazioni originali ed evitare che diventi solo un insieme di spettacoli a volte di discutibile qualità o comunque avulse dalla festa». È difficile, ad esempio, comprendere il senso di «iniziative tipo la grigliata improvvisata davanti alla chiesa di sant’Apollinare, monumento questo che merita invece il rispetto come luogo di culto e importante testimonianza storico artistica. La mancata partecipazione poi degli "Amici del Cortile" ha tolto alla manifestazione un momento fortemente legato alla tradizione ed in grado di dare al centro storico ed alle attività commerciali presenti nuova vitalità».

Preoccupa anche il lievitare dei costi, che per questa edizione hanno abbondantemente superato i settantamila euro. Secondo Meregalli, «in questa situazione di crisi economica in cui le risorse a disposizione dei cittadini e del comune sono sempre meno, maggiore sobrietà nelle spese per le attività ludiche rappresenta un obbligo per tutti».

This entry was posted in gruppo consiliare and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *